Parlare con loro: come si spiega la morte ai bambini

Come spiegare la morte ai bambini
Spiegare la morte ai bambini: presupposti di base

Il loro bisogno è di comprendere la realtà relativa alla morte, per essere in grado di piangere e di vivere appieno il loro lutto.

Come può il bambino sperimentare un senso di vicinanza e supporto emotivo?

È istintivo per gli adulti tentare di proteggere un bambino da cattive notizie, ma questo non è sempre d’aiuto nel lungo termine. Diversi studi indicano che i bambini, ai quali si è parlato apertamente della morte, mostrano livelli più bassi di ansietà (Dora Black, 1993). È utile essere empatici con loro e praticare l’ascolto attivo.

Spiegare la morte ai bambini: come si fa? Il nome del progetto Libellule nel cuore nasce anche un po’ da questa domanda. La risposta è arrivata da una favola di origini ignote che narra la trasformazione delle larve d’acqua in libellule e viene letta ai bambini per raccontare metaforicamente il passaggio naturale tra la vita e la morte. Clicca qui per leggere la favola…

La favola è stata d’ispirazione, ma in concreto il nostro lavoro è quello di aiutarti a trovare le risposte migliori per te. Abbiamo raccolto in questa pagina i nostri suggerimenti, in risposta alle domande più frequenti in merito.

La scelta dovrebbe ricadere sulla persona più gradita al bambino. Sarebbe opportuno che questo accadesse, se possibile, prima di un evento luttuoso. È un argomento importante che rimarrà impresso nella sua memoria per sempre. Così potrà essere ripreso e rivisitato in altri momenti.

Il suggerimento è quello di essere sinceri, sempre tenendo in considerazione l’età del bambino e quello in cui la famiglia crede. È molto importante comunicare al bambino che ha a disposizione tutto il tempo necessario per esprimere le proprie emozioni e fare domande.

L’esperienza evidenzia che i bambini coinvolti dall’inizio in ciò che stava accadendo, nel lungo termine, stanno meglio di coloro che sono stati mantenuto all’oscuro dei fatti. Quindi è consigliabile parlarne il prima possibile, purché si provveda a fornire loro la presenza e il supporto necessario.

In un luogo neutrale, in cui possano sentirsi al sicuro e protetti. Ricorderanno questo momento per sempre.

Per spiegare la morte ai bambini potrebbe non bastare una sola volta. È probabile che vorranno tornare sull’argomento e ci sono modi adeguati per aiutarli a farlo.

  • Che cos’è la malattia e come essa può intaccare il corpo.
  • Cosa è successo al corpo al momento della morte e cosa succederà al corpo dopo il funerale o la cremazione.
  • Cosa accade durante i rituali mortuari, come i funerali, e come possono parteciparvi.
  • Dire che, in realtà, non si sa cosa accada dopo la morte, sebbene ogni persona possa avere idee diverse, basate sulle proprie credenze.